IL PUNTO
Data: Martedì, 29 settembre 2009 ore 19:12:08 CEST
Argomento: News


NOTIZIE SCOLASTICHE

 IL PUNTO



SALVE

 

Buon

anno scolastico

 

Cari colleghi, cari allievi, cari tutto il personale della scuola, un saluto da parte del “IL PUNTO”, il notiziario della nostra scuola, che ritorna in stampa per il nuovo anno scolastico. Quest’anno sponsorizziamo l’ottava edizione della mostra fotografica e del  concorso “AUTORI E LIBRI”, e altre cose  ancora, che illustreremo in seguito. IL  PUNTO  vuole essere un mezzo di informazione per stimolare la partecipazione, per essere punto di riferimento per alcune attività. Per collaborare al punto basta chiederlo alla redazione.

AUTORI   E   LIBRI

I libri e i vincitori protagonisti del concorso per l’anno scolastico 2008-2009 sono stati:

“L’AUDACIA DELLA SPERANZA”

di  Barack Obama; LA TONA GIACOMO 5 A elettronica e COSTA GIOVANNI 4 A mecc.

“CENT’ANNI DI SOLITUDINE”

 di Gabriel Garcia Marquez; POLIZZI ROBERTA IV A ch. e ARCIDIACONO LORENZO V C inf.

“I VICERÉ”

di Federico De Roberto; CALOGERO JESSICA 4B ch.

REGOLAMENTO  DI

 

AUTORI E LIBRI

 

Autori e libri è un incontro-gara che la scuola promuove per avvicinare gli studenti alla lettura. Il concorso è aperto

a tutti gli studenti dell’Istituto che

 leggeranno i seguenti tre libri:

 

- da definire -

 

- da definire -

 

- da definire -

 

Il libri possono essere dati in prestito dalla biblioteca. Gli studenti che parteciperanno all’incontro-gara dovranno rispondere ad una serie di domande del tipo:

 

1)      dire se è vero o se è falso, - particolari della vita dell’autore-;

2)      dire se è vero o se è falso, - particolari del contenuto del libro -;

3)      rispondere ad alcune domande su elementi particolari del libro.

 

I premi sono: 50 €  ai partecipanti che risulteranno vincitori.

Ai vincitori sarà rilasciato un attestato del premio conseguito, mentre agli altri partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione, se la posizione in classifica si ritiene dovuta ad una lettura effettiva.

REGOLAMENTO  DI

 

UNA FOTO PER LA SCUOLA

 

La scuola indice un concorso fotografico a premi per sensibilizzare gli studenti verso le arti fotografiche.

 

I lavori devono essere prodotti durante il corrente anno scolastico e possibilmente legati al mondo della scuola (vita di classe o di scuola, visite guidate, spettacoli, gite, incontri sportivi).

 

Le opere devono pervenire al prof. G. Liotta, presso la biblioteca di Istituto entro il 30-4-2010.

 

La mostra dei lavori pervenuti sarà effettuata dal 10-5-2010 al 14-5-2010.

 

Le opere premiate saranno tre:

primo premio - € 60

secondo premio - €50

terzo premio - € 40

 

Ai vincitori sarà rilasciato un attestato del premio conseguito, mentre agli altri concorrenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione se la posizione in classifica si ritiene legata ai temi della mostra.

Progetto

“SCUOLE APERTE”

lingua italiana L2

 

Il progetto – scuole aperte –, di questo anno, rivolto agli studenti di recente immigrazione, è stato organizzato con  tre interventi, l’ultimo è ancora in fase di realizzazione. Il primo è stato caratterizzato dall’acquisizione della lingua per comunicare: comprensione, produzione, lessico, strutture di base, tecniche di letto-scrittura in L2. Nella seconda fase (fase di fine anno), è stata  ampliata l’acquisizione della lingua per la comunicazione interpersonale di base, attraverso tecniche meno formali: il gioco.

La terza fase (fase d’inizio d’anno, settembre 2009) si porrà l’attenzione sull’apprendimento dei contenuti disciplinari comuni, a partire dalle materie a minor carattere “verbale”, contando su strumenti mirati (glossari bilingui, testi semplificati e linguisticamente accessibili) di facilitazione didattica e linguistica, e iniziative di aiuto allo studio in orario extrascolastico.

 

La terza fase (fase d’inizio d’anno, settembre 2009) si porrà l’attenzione sull’apprendimento dei contenuti disciplinari comuni, a partire dalle materie a minor carattere “verbale”, contando su strumenti mirati (glossari bilingui, testi semplificati e linguisticamente accessibili) di facilitazione didattica e linguistica, e iniziative di aiuto allo studio in orario extrascolastico.

 

Repubblica@SCUOLA

 

Il giornale on line

Il nostro Istituto ha effettuato l’iscrizione al progetto repubblica@scuola per la redazione di un giornalino on line. Chiunque,  alunni, professori, classe, desidera pubblicare articoli può contattare la redazione di questo giornalino.  Partecipando alla nuova iniziativa quindi: Ogni istituto avrà il suo sito realizzato con il coordinamento dei docenti; Ogni classe avrà accesso anche alla versione digitale del quotidiano venduto ogni giorno in edicola; Studenti e istituti parteciperanno al Campionato nazionale di Repubblica; Ogni studente avrà una pagina web personale; Ogni due settimane l’articolo migliore degli studenti verrà pubblicato su

www.repubblica.it

Studenti, docenti e giornalisti lavoreranno sulla stessa piattaforma editoriale.

Il concorso si articolerà in due fasi:

- la fase a punteggio, a cadenza settimanale, che consiste nel rispondere a una

serie di domande a risposta chiusa su temi di cultura generale o inerenti alle materie presenti nella programmazione scolastica in corso nelle scuole italiane; - la fase a valutazione, a cadenza bisettimanale, che consiste nella composizione di un elaborato di scrittura collegata a un tema di cronaca o a una recensione proposti dalla redazione del quotidiano La Repubblica. A partire dal 3 novembre, ogni due settimane gli studenti partecipanti potranno inoltre scrivere dei componimenti di massimo 2700 caratteri (spazi inclusi) a propria scelta in una delle due sezioni ”Studente reporter” e “Studente critico” di www.repubblicascuola.it.

Parteciperanno alla classifica finale gli studenti che avranno pubblicato, nel corso della durata del concorso, il numero minimo di n. 5 componimenti. I componimenti potranno essere pubblicati unicamente attraverso il sistema di pubblicazione di

Repubblica@SCUOLA. Ogni due settimane la giuria designata sceglierà un componimento per la pubblicazione sul sito pubblico www.repubblica.it. Tutti i componimenti scelti per la pubblicazione su www.repubblica.it nel corso della

manifestazione entreranno a far parte della classifica finale anche in mancanza dei

requisiti minimi della fase a punteggio o della fase a valutazione.

LA RIFORMA DELLA SCUOLA

 

La didattica passata al setaccio.

Questo era il titolo dello scorso anno, ebbene il setaccio è stato ristretto.

La riforma della scuola  sta assumendo aspetti sempre più oscuri e inquietanti. I tagli della scuola, di cui si è tanto parlato, sono diventati una realtà. Adesso che si tocca con mano la perdita di moltissimi posti di lavoro, sono cominciati le proteste e gli scioperi, in tutte le parti d’Italia. Allora come si fa a porvi rimedio? Ecco inventato un provvedimento salva precari con  tutto il sapore di una elemosina per continuare a campare e nel frattempo dare la possibilità di cambiare lavoro. Una gestione così fatta, lasciatemelo dire, è semplicemente una indigestione, è digerire bocconi amari: si tagliano i posti di lavoro, si aumenta il numero di alunni nelle classi, si riducono i maestri alle elementari, si riducono i tempi della scuola, si accorpano classi di concorso, si taglia, solo, solamente e semplicemente per risparmiare soldi. Sfido chiunque, in questo stato di cose, a definire queste modifiche operazioni per avere una scuola di qualità, eppure, nonostante le evidenze, molti sono quelli che pensano che la scuola sta diventando migliore, a colpi di mannaia. Trovo profondamente ingiusta questa riforma, perchè di fatto non prende in nessuna considerazione i lavoratori della scuola che da diversi anni la sostengono, licenziando come nessuna altra azienda avrebbe potuto fare. Le riforme, che io chiamo sensibili, perché provocano il licenziamento dei lavoratori, devono essere fatte gradualmente e concertate con le parti sociali. Lo stato non è un ente privato e non deve tendere al profitto fine a se stesso, ma al profitto dei suoi cittadini e a provvedere ai bisogni e alle istanze fondamentali, basilari e necessari. Ciò sta a significare, che questa riforma  quantunque fosse buona, lo stato deve preoccuparsi di non licenziare, almeno fino a quando non è allo sbando.

OTTAVA EDIZIONE DEL CONCORSO DI LETTURA

 

CONCORSO – AUTORI E LIBRI –

 

 

 

Libri in concorso:

DA DEFINIRE

Le proposte si possono consegnare in biblioteca

 

                                  Aula magna

 

11-05-2010         Ore 10

OTTAVA EDIZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA

 

Una foto per la scuola

Le foto si possono consegnare in biblioteca

 

sala museo (piano terra)

 

SALA MUSEO

DAL 10-05-2010                                  AL 14-05-2010

 

                                                                    

Le vostre foto li stampiamo noi.

Questo Articolo proviene da Istituto Tecnico Industriale "S.Cannizzaro" di Catania
http://www.cannizzaroct.it

L'URL per questa storia è:
http://www.cannizzaroct.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1160